Il Club: come è nato

L’idea VFR ITALIA CLUB prese forma nell’ottobre 1999.

Avevo acquistato da alcuni mesi una splendida RC46 50° Anniversario e desideravo condividere con altri VueFfeRristi le emozioni che solo lei sapeva regalare con tanta sapienza e docilità.

Con disappunto non tardai a scoprire la mancanza di una organizzazione che riunisse i fortunati proprietari della inimitabile cavalcatura.
Nessun club attivo, niente gruppi di discussione telematici, nessuna speciale occasione d’incontro, nessuna iniziativa dedicata alla meritoria VFR da parte della casa madre.
Nulla che potesse aggregare le preziose esperienze “on the road” delle migliaia di utenti, le sole che possono efficacemente individuare la vera “anima” della VFR, laddove nessuna “prova su strada” pubblicata sulle varie riviste specializzate può reggere il confronto.

Ed allora?
Costituire un Club Nazionale… formare una grande aggregazione sociale con il contributo umano di chi la vive e nutre per lei e per il motociclismo una grande passione, mettere in condizione i piloti, anche i più inesperti, di conoscere ogni aspetto tecnico, pratico e funzionale al fine di sfruttare al meglio le innumerevoli doti della macchina ed unirle alle intense emozioni che genera: ecco l’ambizioso obiettivo!

L’inizio è stato un paziente e lungo lavoro ma lo strumento telematico mi ha aiutato non poco, come è stato di enorme utilità soprattutto per coloro che caratterialmente non avrebbero mai avuto l’ardire di superare la soglia del “primo approccio” dal vivo.
E’ così che sono nate spontanee e durature amicizie con il comun denominatore VFRristico e da qui RADUNI, MEETING REGIONALI, INCONTRI in PISTA, numerosi eventi e tanti episodi di memorabile solidarietà

I canali scelti per la diffusione nazionale furono dapprima una Mailing List riservata e poi, in secondo momento, anche un SITO INTERNET pubblico.
Il SITO stesso (sempre in continuo sviluppo ed ampliamento) è tutt’ora il portale ufficiale per il mondo VFR: le esperienze, le conoscenze ed ogni argomento relativo collezionate dall’insieme di tutti i membri, i meeting e la moltitudine di servizi riservati ai soci, costituiscono il nostro inestimabile patrimonio in continua evoluzione.

Per diversi anni sono riuscito a sviluppare, grazie alla collaborazione di molti volontari e con grande dispendio energetico e pecuniario, l’unica realtà nazionale completamente dedicata alla VFR, conquistando anche l’apprezzamento della casa madre.

Ma gli orizzonti cambiano molto in fretta e con essi gli obiettivi; il crescente numero degli iscritti richiedeva a gran voce un deciso balzo qualitativo ed i metodi gestionali non potevano più tenere il passo con le novità tecnologiche e la professionalità necessaria ad un Club del calibro V.I.C. e più risorse quindi, urgevano per raggiungere i nuovi traguardi che si profilavano davanti al nostro cammino evolutivo.

Fu così che giunsi alla decisione di concretizzazione una nuova realtà culturale e associativa: l’attuale VFR ITALIA Club – ASSOCIAZIONE PROPRIETARI HONDA VFR entità apprezzata in Italia e nel mondo nonchè UFFICIALMENTE riconosciuta da Honda Italia.

Il collegamento telematico con i VFRristi sparsi sul territorio nazionale (e anche di italiani all’estero) si allarga di giorno in giorno, e iniziative per coinvolgere anche i proprietari di VFR che non possono accedere alle tecnologie informatiche sono state messe in atto per non lasciare nessuno fuori dalla nostra realtà.

Il passato ed il presente sono questi, il futuro lo tracceremo – come da nostra tradizione – insieme, piegando per le stesse strade ed assaporando il piacere incomparabile che solo una VFR può donare!

Maurizio “Ghibli” Cristofani  Fondatore VFR ITALIA Clubghibli_oasi