Sostituzione filtro aria VFR800

La sostituzione del filtro dell’aria della VFR 800 è una operazione abbastanza semplice e richiede non più di 15 minuti.
Sono sufficienti le chiavi in dotazione, ma è preferibile dotarsi delle seguenti chiavi:

Chiave a bussola da 8 mm, con prolunga e cricchetto
Cacciavite a croce lunghezza 20-25 cm
Cacciavite a croce lunghezza 3-4 cm
Chiave per Ghiere (del corredo-ferri della VFR)

Prolunga a Tubo (del corredo-ferri della VFR)

PROCEDURA

  • Togliere la copertura in plastica del monoposto, (se c’è)
  • Togliere la sella
  • Togliere le 2 viti che fissano il serbatoio nella parte anteriore (foto 1)

<

Attenzione alle rondelle: è meglio toglierle dalle viti e tenerle da parte!
Tenere a portata di mano la chiave per ghiere che si utilizza per il mono posteriore e la relativa prolunga.

Alzare il serbatoio anteriormente di una quindicina di centimetri.
Avvitare una delle due viti appena smontate (senza rondella) per almeno un centimetro.
Utilizzare la chiave per ghiere e la prolunga come puntone per tenere il serbatoio aperto.
La vite serve ad evitare che il puntone scivoli. (foto 2)

A questo punto si può vedere bene la cassetta del filtro dell’aria o air box.
Togliere il tubicino che collega l’attuatore della “Variable Air Intake System” (E’ marcato con il numero 15).
Il coperchio dell’air box è fissato con 7 viti a croce.
Le due anteriori sono alloggiate in pozzetti che ne evitano la caduta.
Per raggiungerle è bene utilizzare il cacciavite lungo. (foto 3)

Le viti posteriori sono coperte dal serbatoio e per svitarle conviene usare il cacciavite corto. (foto 4)

Due viti fissano ciascuna una fascetta blocca-cavo, che si può aprire leggermente per poter spostare il cavo e raggiungere meglio la vite stessa.
Attenzione a non far cadere le viti all’interno del motore perchè non è semplice recuperarle!
Tolte le viti, si può rimuovere il coperchio.
Attenzione a non fare movimento bruschi o a ruotare troppo il coperchio per non perdere le 2 viti che sono nei pozzetti anteriori.
Il filtro occupa tutta la superficie dell’air box ed è incastrato da entrambi i lati su uno spacco perimetrale (foto 5).

Sui 2 elementi dell’air box c’è un gommino che garantisce la tenuta.
Tolto il filtro vecchio, si possono vedere i cornetti di aspirazione ed il sensore della temperatura dell’aria (Intake Air Temperature sensor o IAT sensor). (foto 6)

Evitare assolutamente di sporcare questa parte del filtro, magari facendo polvere o soffiando sul motore!
Se si deve soffiare il filtro (vedi alla fine del testo per questa operazione) è d’obbligo mettere uno straccio sopra l’air box.

All’interno dell’air box ci può essere un velo d’olio: questo è normale in quanto su di esso convergono gli sfiati del basamento motore.
Inserire il filtro nuovo. Non c’è possibilità di errore in quanto il filtro è asimmetrico. (foto 7)

Controllare bene che il filtro sia incastrato nel coperchio inferiore.
Montare il coperchio superiore e controllare che combaci perfettamente con quello inferiore.
Montare le viti senza bloccarle.
Quando tutte le viti sono montate, allora si possono bloccare.

Conviene procedere in 2 passate: con la prima si portano tutte in appoggio, senza stringerle; con la seconda si stringono.
Non serve tanta forza, anche perchè sono avvitate su plastica.
Si può quindi abbassare il serbatoio e bloccarlo con le 2 viti anteriori (con rondella).

La Honda prevede la sostituzione del filtro dell’aria ogni 18.000 km., questo intervallo può essere allungato se si viaggia su strade asfaltate e prive di polvere.

Io mediamente lo faccio ogni 25.000 km. – se invece usate la moto su strade polverose è bene prevedere la sostituzione più spesso.

La pulizia per soffiatura non è contemplata dalla Honda, ma può essere eseguita avendo cura di non rivolgere un getto d’aria troppo forte verso il filtro.

Soffiare dal lato interno (quello con la rete metallica, per intenderci) non è molto di aiuto, per cui bisogna farlo dal lato esterno, mantenendo la pistola ad almeno 20 cm e soffiando non frontalmente, ma inclinati a 45 gradi circa.

NOTE PER IL MONTAGGIO FILTRO K&N IN LUOGO DELL’ ORIGINALE

I filtri prodotti dalla K&N (o equivalenti) hanno 2 particolarità:

  • Possono essere lavati e riutilizzati praticamente all’infinito (sono garantiti 10 anni o 1.600.000 km).
  • Hanno una migliore efficienza dei filtri tradizionali (lasciano passare più aria a parità di superficie filtrante e non peggiorano sporcandosi, in teoria).

Il prezzo è normalmente superiore a quello del filtro originale, ma nel lungo periodo sono sicuramente convenienti, soprattutto per chi fa molti chilometri.
Per la VFR 800 il costo del filtro K&N è all’incirca di 70-75 Euro contro i 50 Euro del filtro originale; considerando che la sostituzione del filtro aria è prevista dalla Honda ogni 18.000 km, si nota subito la convenienza dei filtri lavabili.

E’ altresi vero che si puo’ trovare il filtro aria su siti di commercio on-line, come www.louis.de, a circa 20 Euro, rendendo la convenienza del filtro K&N molto minore.

La procedura di montaggio del filtro K&N è sostanzialmente identica a quella del filtro originale e l’unica differenza consiste nella rimozione dei gommini presenti sui due coperchi dell’air box.

Il filtro K&N infatti ha il perimetro di gomma morbida e la tenuta è quindi assicurata in ogni caso.
Ci si deve inoltre ricordare di incollare l’apposita targhetta di avvertenza (in inglese soltanto) sulla scatola del filtro aria per evitare che qualche meccanico maldestro getti via il filtro.

Il lavaggio del filtro è previsto dalla K&N ogni 75.000 km, ma e’ una percorrenza assolutamente ottimistica. Conviene oleare il filtro ad ogni cambio olio motore (12.000 km) e lavarlo/olearlo ogni 2 cambi olio motore. Per queste operazioni e’ richiesto l’uso dell’apposito kit (costo circa 30 Euro). Avendo accorciato l’intervallo di pulizia e lubrificazione del filtro, un singolo kit dura circa 4 cicli, quindi circa 100.000 km. Sostanzialmente non c’e’ alcun risparmio se si fa il confronto con i filtri in carta non originali.

Il procedimento e’ semplice:

  • sbattere dolcemente il filtro per togliere le parti piu’ grosse (io non lo consiglio)
  • togliere un po’ di sporco con un pennello molto morbido (sconsiglio anche questo)
  • spruzzare il cleaner K&N sul lato filtrante
  • attendere circa 10 minuti
  • usare un getto d’acqua a bassa pressione (a tubo libero) dal lato non filtrante
  • lasciar asciugare in aria (assolutamente non soffiare con aria compressa o aria calda)
  • spruzzare l’olio K&N uniformemente in 2 passate distanziate fra loro di 10 minuti


La parte filtrante e’ molto “leggera” e quindi delicata: una buona cura della stessa garantira’ lunga durata e buona efficienza del filtro per tanti chilometri.