VFR 750 F – RC 36 – Affinamenti (1992)

Leggi la SCHEDA TECNICA

A distanza di 2 anni, la VFR viene ulteriormente affinata e raggiunge un equilibrio invidiabile.

Viene aggiunta la regolazione del precarico molla per la forcella, un nuovo ammortizzatore posteriore con regolazione del freno idraulico in estensione, nuovi pistoni, modifiche ai coperchi, agli involucri, ai carter ed alla coppa dell’olio. Modificata la fluidodinamica della testata e la cassetta filtro aria, aumentato il volume del terminale di scarico.

Nuove colorazioni (verde bottiglia) con plexiglass colorato, cambia il logo sulla carenatura ed e’ aggiunto un filetto colorato sul fianchetto posteriore. Ruote colorate in grigio anziché in bianco e dal 1993 la parte inferiore della carenatura e’ colorata di grigio.

Le modifiche alle sospensioni non hanno intaccato il comfort, mentre il motore guadagna un paio di cavalli lungo tutta la curva di erogazione. E’ quindi molto piu’ pronto a rispondere alle sollecitazioni dell’acceleratore e consente prestazioni piu’ brillanti della versione 1990, soprattutto in ripresa. Le migliorie alla ciclistica consentono di alleviare
in parte ai difetti precedentemente riscontrati (sospensioni troppo soffici nella guida sportiva) e la moto oscilla meno nei curvoni veloci con presenza di malformazioni del fondo. Anche l’assetto in frenata risulta migliorato grazie alla possibilita’ di precaricare la forcella.

COLORAZIONI DISPONIBILI

1992: Rosso – Nero – Verde bottiglia

1993: Rosso – Blu ghiaccio – Verde bottiglia (tutte con puntale grigio)

PREZZO

Nel 1992 costava circa 15.5 milioni di lire chiavi in mano.